FAMagazine. FAM. Research and project on architecture and design

Due lezioni da un terremoto. 1 - Città estrema 2 - Il Borgo

Lucio Valerio Barbera

Abstract


La città di Napoli e un piccolo paese campano, Castelnuovo di Conza, furono ambedue colpiti dal terremoto del 23 novembre del 1980. Napoli per la sua dimensione sociale e Castelnuovo per la sua posizione nel cratere del sisma, divennero luoghi emblematici del dramma e della ricostruzione. L’autore dell’articolo partecipò con ruoli di responsabilità alla progettazione degli interventi di ricostruzione e riqualificazione sia nella città di Napoli che nel borgo di Castelnuovo. Nelle pagine che seguono egli cerca di trarre alcuni insegnamenti dalla complessa sua esperienza progettuale.


Parole chiave


Unità dell’Architettura; Irpinia 1981; Castelnuovo di Conza

Riferimenti bibliografici


AA.VV. (1985) – Quaderni della Edina. La ricostruzione a Napoli. Edizioni Edina.

BENJAMIN W. e LACIS A. (2020 [1924]) – Napoli Porosa. Editore Libreria Dante & Descartes.




DOI: http://dx.doi.org/10.12838/fam/issn2039-0491/n55-2021/731

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.




Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 4.0 International License.


FAMagazine. Scientific Open Access e-Journal - ISSN: 2039-0491 ©2010-redazione@famagazine.it