FAMagazine. FAM. Research and project on architecture and design

Les enfants nous parlent

Francesca Belloni

Abstract


Se ammettiamo che l’ambiente sia il terzo educatore, al di là delle differenti implicazioni pedagogiche che questo comporta, sarebbe necessario riflettere su come la concezione che attraverso il progetto si esplicita negli edifici costruiti contribuisca a definire tale specifica attitudine e domandarsi in che modi la spazialità architettonica e le sue relazioni con la vita del bambino possano venir declinate dal punto di vista strettamente disciplinare. Questo rispettivamente per il carattere che ogni scelta spaziale e distributiva intrinsecamente contribuisce a definire, non meno che per la transitività che l’architettura riveste in termini culturali nella costruzione dell’identità di ciascuno.


Parole chiave


Luoghi dell’apprendimento; Caratteri spaziali; Sperimentazioni linguistiche

Riferimenti bibliografici


School Buildings, Detail, 3, 2003.

Scuole del secondo novecento, Casabella, 750-751, 2006-2007 (dicembre-gennaio).

School, The Architectural Review, 1424, 2015 (ottobre).

Children, Area, n. 146, 2016 (maggio-giugno).

Schulbau, Deutsche BauZeitschrift, 11, 2017.

Complex buildings, Learning system, a+t: revista de arquitectura y tecnologia, 50, 2018 (agosto).

Schools, Detail, n. 9, 2018.

Lernlandscheften. Neue Typologien für die Schule, Werk, bauen+wonhen, 11, 2018.

CAFIERO G. (2016) – “Abitare i luoghi della formazione”. FAMagazine, [e-journal], 37, 19-27.

CASTOLDI M. (2020) – Ambienti di apprendimento. Ripensare il modello organizzativo della scuola. Carocci editore, Roma.

HERTZBERGER H. (2008) – Space and Learning. 010 Publishers, Rotterdam.

HOFMEISTER S. (2020) – School Buildings: Spaces for Learning and the Community, Edition Detail, München.

INDIRE (2019) – Fare didattica in spazi flessibili: progettare, organizzare e utilizzare gli ambienti di apprendimento a scuola. Giunti Scuola, Firenze.

LACOMBA MONTES P. (2015) – “Le Corbusier y Lilette Ripert. Les Maternelles vous parlent, hacia una pedagogía más humana”. In: LC2015 - Le Corbusier, 50 years later. Escuela Técnica Superior de Arquitectura de Valencia, 18-20 novembre 2015.

LE CORBUSIER (1968) – Les Maternelles vous parlent, Les carnets de la recherche patiente, n. 3. Ed. Gonthier, Parigi.

LOIERO SILVANA (2007) – Ambiente di apprendimento, in http://www.funzioniobiettivo.it/glossadid/ambiente_apprendimento.htm [Ultimo accesso 9 gennaio 2020].

RÜEGG A., BONILLO J., TROPEANO R. e DRUT J.-M. (2013) – La cellule Le Corbusier. L’unité d’habitation de Marseille. Éditions Imbernon, Marseille.

WEYLAND B. e ATTIA S. (2015) – Progettare scuole tra pedagogia e architettura. Guerini scientifica, Milano.

https://atlas.pulsverbund.eu

http://www.scuoleinnovative.it/quando-la-didattica-cambia-lo-spazio/




DOI: http://dx.doi.org/10.12838/fam/issn2039-0491/n56-2021/862

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.




Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 4.0 International License.


FAMagazine. Scientific Open Access e-Journal - ISSN: 2039-0491 ©2010-redazione@famagazine.it