Immagine di copertina

Il corpo della scuola. Sul rapporto tra pedagogia e architettura

Sandy Attia, Beate Weyland

Abstract


Questo saggio propone di svolgere un ragionamento sul concetto di scuola come corpo. Una metafora affascinante che guida nella riflessione sulla dimensione fisica, tattile, intimamente sensibile dell’edificio scolastico e di tutti i suoi materiali. Specchio dell’innovazione della relazione tra insegnante-allievo e sapere, il corpo si collega direttamente a come la scuola incarna l’approccio pedagogico e gli spazi (l’architettura) dell’edificio. Come il corpo, la scuola ha la capacità di esprimersi con la sua statura, la sua presenza. Si propone l’impiego della metafora della scuola come un corpo, catturando alcune declinazioni fisiche ed espressive degli edifici scolastici (dalla sua ossatura, al suo metabolismo, alla sua empatia, per non parlare di quanto il corpo assorbe e reagisce con tutti i cinque sensi) in modo da costruire un ponte tra pedagogia e architettura lontano dal lessico consolidato tra tutte e due le discipline.

Parole chiave


Pedagogia; Educazione; Scuole;

Full Text

PDF PDF (English)

Riferimenti bibliografici


Andi, S., Una nuova architettura per l’educazione alla libertà, in ‘Nella libertà educare alla libertà, Documenti della manifestazione internazionale di Bologna del gennaio 2000, Edizioni Pensa Multimedia, Lecce, 2001.

Attia S., Weyland B., Costruire pedagogie, Turris babel nr.97 Ottobre 2013.

Baum E, Kooperation und Schulentwicklung, Springer, Wiesbaden 2014.

Bertacci M. (a cura di), Una scuola per l’ambiente, Cappelli Editore, Bologna 2002.

Birbes C, Ambiente, scuola, ricerca educativa, ISU Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano 2008.

Böhme, J. Hermann, I., Schule als pädagogischer Machtraum. Typologie schulischer Raumentwürfe, Hildesheim: Springer2011

Brügelmann H., Schule verstehen und gestalten, Libelle, Konstanz 2005.

Capurso M., Relazioni educative e apprendimento, Erickson, Trento 2004

Cevenini C.(a cura di), Viaggio intorno ad una Casa dei bambini, Opera Nazionale Montessori, Roma, 1997.

Costa F., Psicologia ambientale e architettonica, Franco Angeli, Milano 2009.

Craft A., Creativity in Schools: Tensions and Dilemma, Routledge, London 2005.

Dozza L. (a cura di), Vivere e crescere nella comunicazione. Educazione permanente nei differenti contesti ed età della vita, Franco Angeli, Milano 2012.

Duca G., Il recupero dell’edilizia scolastica a misura di bambino. Requisiti di usabilità per le scuole primarie, Editrice Univ. Fridericiana, Napoli, 2008.

Ellerani P, Successo formativo e lifelong learning, Franco Angeli, Milano 2013.

Ellsworth E., Places of Learning: Media, Architecture, Pedagogy, Routledge, 2004.

Fiorin I., La buona scuola, La Scuola, Brescia 2008.

Frabboni F. (a cura di), Ambiente e educazione, Laterza, Bari 1990.

Frediani G., Architettura è, Cluva, Venezia 2011

Freinet C., La scuola del fare. Principi (vol. I), e La scuola del fare. Metodi e tecniche (vol. II), tr. it., Milano, Emme Ed., 1977-78.

Galimberti U., Il corpo, Feltrinelli, Milano 1987.

Gamelli, I., A scuola in tutti i sensi, Pearson, Milano 2013.

Gardner H., Formae Mentis. Saggio sulla pluralità dell’intelligenza, Feltrinelli, Milano 2002.

Heitmann K., Wissensmanagement in der Schulentwicklung: Theoretische Analyse und empirische Exploration aus systemischer Sicht, Springer Wiesbaden 2013.

Hertzberger H., Flexibility and polivalency, Forum 3/1962.

Hertzberger H., Space and Learning, 010 Publishers, Rotterdam, 2008.

Hille R.T., Modern Schools: A centrury of design for education, Wiley, New Jersey 2011.

Hillman J., L'anima dei luoghi (con Carlo Truppi), Rizzoli, Milano 2004.

Iori V., Lo spazio vissuto, La Nuova Italia, Firenze 1999.

Leti Messina V., Rudolf Steiner architetto, Editrice ‘Testo e immagine’, Torino, 1996.

Lippman, P., Evidence-Based Design of Elementary and Secondary Schools: A Responsive Approach to Creating Learning Environments, Wiley, New Jersey 2010.

Longworth N., Lifelong Learning in Action: transforming Education in the 21st Century.

Malaguzzi L., in Gandini L., Forman G., Edwards C., I cento linguaggi dei bambini, Junior, Azzano S.Paolo 1995.

Montag Stiftung (a cura di), Schulen Planen und Bauen. Grundlagen und Prozesse, Jovis, Berlin 2012

Montessori M., Come educare il potenziale umano, Garzanti, Milano 1970.

Nair P., Fielding R, Lakney J., The language of School Design, Design-Share.com, 2009.

Piaget J., Inhelder B., La rappresentazione dello spazio nel bambino, Giunti Barbera, Firenze 1976.

Rotraut W. (a cura di), Schools of the Future, Hogrefe and Huber Publishers, Cambride, MA , 2009.

Ruzzolino G. Francesco, Cardella, Pollini, Architettura e didattica, L’Epos, Palermo, 2001.

Scurati C., L’innovazione, in Bobbio A., Scurati C., Ricerca pedagogica e innovazione educativa,

Armando, Roma 2008.

Steiner R., E l’edificio diviene uomo, Editrice Antroposofica, Milano 1999.

Persi R. L’ambiente a scuola, Franco Angeli, Milano 2003.

Recalcati M., L’ora di lezione, Einaudi, Torino 2014.

Rittelmayer C., Einführung in die Gestaltung von Schulbauten, Verlag Farbe u. Gesundheit,2013.

Schlemman M., Internationale Weiterbildungspolitik und Globalisierung, Bertelsmann Verlag, Bielefeld 2007).

Seydel O, Die Klenie Schule in der großen Schule, in Lehren und Lernen 12, 2013.

Trapp D., Der Klassenraum als Pädagogikum, VDM Publishing, 2008.

Weyland B., Fare scuola. Un corpo da reinventare, Guerini, Milano 2014.

Weyland B., Attia S, Progettare scuole tra pedagogia e architettura, Guerini, Milano 2015.

Wöfflin H. Psicologia dell’architettura, et al Edizioni, Milano 2010.

Woolner P., The Design of Learning Spaces, Continuumbooks, London 2010.




DOI: http://dx.doi.org/10.1283/fam/issn2039-0491/n37-2016/10

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.




Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 4.0 International License.


FAMagazine. Scientific Open Access e-Journal - ISSN: 2039-0491 ©2010-redazione@famagazine.it