FAM FAMagazine

Il Museo come Scuola (di Architettura)

Enrico Prandi

Abstract


Il museo come architettura è il tema centrale sul quale ruota l’intero numero monografico derivato da una call for papers che lasciava aperto il campo anche a riflessioni sui musei virtuali e sulla dematerializzazione dell’oggetto da esporre. Le tesi contenute negli articoli arrivati (in generale) e selezionati (in particolare), confermano invece l’importanza del museo come architettura. Ha vinto, e questa posizione non ci dispiace, la ‘presenza’ rispetto all’‘assenza’, la realtà rispetto alla virtualità. Ad avvalorare la tesi del plusvalore del Museo reale rispetto a quello virtuale ci sono definizioni come spazio della grazia (Clemente), apparecchio dell’anima (Piscella), palinsesto del luogo (Lomurno): sarebbe difficile trasferire alla virtualità tali caratteri percettivi del reale cosicchè i musei divengono veri e propri “atti di resistenza” (De Matteis). Il presente saggio analizza in maniera critica gli articoli che compongono il numero monografico.


Parole chiave


Museo; Composizione architettonica; Museo come Scuola



DOI: http://dx.doi.org/10.1283/fam/issn2039-0491/n50-2019/307

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.




Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 4.0 International License.


FAMagazine. Scientific Open Access e-Journal - ISSN: 2039-0491 ©2010-redazione@famagazine.it